Parchi Nazionali

Gli Usa sono molto suggestivi per i tantissimi parchi che lo costellano: pensate alloo spettacolo incredibile del Grand Canyon oppure al bellissimo Yellowstone con vicino il Grand Teton National Park a nord ovest, il Parco Nazionale di Glacier, nell’angolo nord-occidentale del Montana, e poi giù a sud verso l’ Arizona, attraverso le Canyonlands, la Monument Valley/Navajo Tribal Park (Utah) fino al verde Zion National Park e il roccioso Bryce Canyon (Utah) e il deserto della Death Valley (California) .

Scenari di indescrivibile bellezza anche il Parco dei Sequoie giganti, il Deserto Dipinto e la Foresta Pietrificata, il lago Powell oppure il White Sands National Park: ognuno di questi parchi vale il viaggio in queste diverse zone degli Stati Uniti.

Prima di vedere in dettaglio ciascun itinerario ed i parchi citati, qualche informazione generale: tutti i parchi sono a pagamento (3 – 4 dollari fino ad una decina per ogni visitatore).

Se volete visitarne tanti, è molto utile acquistare fin dal primo visitato il Golden Eagle Pass (50 dollari): esso vale per la macchina e tutti i suoi passeggeri e vi farà entrare con l’auto in tutti i parchi federali (National Parks).

Il suddetto Golden Eagle non vale però per i parchi statali e neanche per l’accesso alla Monument Valley, gestita dai Navajos: 5 dollari per entrare in macchina.

All’ingresso di tutti i parchi che visiterete avrete una piantina, nella quale troverete informazioni, oltre che sull’ecosistema nel parco, anche sugli itinerari e sui luoghi di interesse, sui posti di ristoro e sulle aree pic-nic.

Alcuni parchi danno anche possibilità di pernottamento, ma vanno prenotate con larghissimo anticipo e non sono proprio economiche.

Leave a Reply