Las Vegas

“Ho appena incontrato un tale che non stava costruendo un hotel”
Jerry Lewis

DSC04110a, Las Vegas, Nevada
Photo by lyng883
Viva Las Vegas, la città con l’atmosfera più luna park degli interi States: reminescenze western che guarda all’ultramodernità. mescolate ad un tocco alla “The Voice” aleggiante per anni nel Desert Inn e gangster d’antan come Bugsy Siegel, che fece costruire l’hotel-casinò Flamingo nel 1946. Una sintesi decorativa dell’America che vuole tutto e subito, ma che può anche perdere tutto e subito!
Un’oasi artificiale in Nevada, Las Vegas è una cattedrale laica di luci e divertimento che si staglia contro il sole del deserto da tempi antichissimi, grazie ad una sorgente d’acqua posta a nord del centro della città, usata dai Paiute per secoli e poi “scoperta” nel 1829 dal messicano Rafael Rivera che chiamò l’area Las Vegas, ovvero “i prati”.

Prova il tour in elicottero notturno e vola verso il Grand Canyon e la Hoover Dam, la diga enorme che nel 1931 diede alla città impulso eccezionale. In quello stesso anno un’altra svolta: lo stato del Nevada rende legale il gioco d’azzardo, mentre il divorzio (come il matrimonio) qui divenne un gioco da ragazzi! Era nata l’idea vincente e nel 1941 arrivò El Rancho, il primo storico casinò dall’atmosfera western, oggi ancora funzionante.

Andiamo a scoprire il ventre luccicante di questa favolosa città celebrata in mille film.

Leave a Reply