Il visto d’ingresso

Tipologia di persone: tutti coloro che non rientrano nel programma “Visa Waiver Program – Viaggio senza Visto”, cioè quando la visita è per scopi di turismo e/o affari.

Il visto interessa: tutti i passeggeri in transito per gli USA, studenti, lavoratori temporanei, ricercatori, medici, insegnati titolari di borse di studio, giornalisti, fidanzati/e di cittadini americani che intendono sposarsi.
Anche chi vuole iniziare un’attività commerciale o d’investimento negli Stati Uniti deve munirsi di un particolare visto.

In questa categoria ricadono anche coloro i quali vogliono visitare gli States oltre i 90 giorni, anche se solo a scopi turistici, chi arriva da un paese che non aderisce al programma “Viaggio senza Visto” e nel caso in cui è già stato negato in passato un visto, oppure l’ingresso nel Paese oppure la persona sia stata espulsa dagli USA.

Come richiedere il visto: occorre presentare apposita domanda per qualsiasi tipo di visto ad una delle sezioni Consolari presenti presso uno dei Consolati Generali degli Stati Uniti (Milano, Firenze, Napoli) o direttamente all’Ambasciata Generale degli Stati Uniti a Roma.

Consegnare la domanda: non esistono sportelli aperti al pubblico. Bisogna quindi inviare la relativa documentazione via posta (A/R, posta celere, ecc.), oppure tramite agenzie specializzate.

Tempi: La richiesta del Visto d’ingresso va fatta ASSOLUTAMENTE con molto anticipo. Passeranno almeno due settimane dal momento stesso in cui la documentazione viene ricevuta.

Validità del Visto: non estendibile. Vale solo ed esclusivamente per la durata che viene richiesta e concessa e soltanto all’interno della tipologia di documentazione consegnata.

Leave a Reply